AYRTON SENNA - MARRELLA S.p.A. GRAND PRIX ENGINEERING RACING TEAM F1

Vai ai contenuti

Menu principale:

AYRTON SENNA

NEWS > 2014

AYRTON SENNA

Un modo intenso e vero per ricordare Ayrton Senna e Roland Ratzenberger, a 20 anni dalla loro scomparsa. Questo il senso caldo dell’evento che a Imola attrarrà appassionati da mercoledì 30 aprile a domenica 4 maggio, con l’organizzazione di Formula Passion.it e il patrocinio dell’Istituto Senna. Attesi ospiti e protagonisti di questo ventennio: la Ferrari, annunciata con Alonso, Raikkonen, De la Rosa, Bianchi, per la Fda, e Rivola, oltre a Luca Badoer. La Rossa porterà sul circuito i simulatori e una monoposto di F1 dello scorso anno, sulla quale verranno effettuate prove di pit-stop.

La famiglia Senna, assente Viviane, la sorella di Ayrton, impegnata in concomitanti celebrazioni in Brasile, sarà rappresentata da sua figlia Paula Lalli, sorella di Bruno e nipote prediletta di Ayrton, presente il 1° maggio. Tra i piloti degli ‘Anni ‘80/90 Gerhard Berger, ex pilota di Ferrari e McLaren e grande amico di Ayrton.

Tra le iniziative anche una mostra dedicata a Ayrton Senna e organizzata dalla fondazione intitolata al pilota brasiliano. Si terrà presso il Museo “Checco Costa”, all’interno dell’autodromo. I tifosi potranno ammirare al primo piano della struttura quasi tutti i veicoli da corsa usati da Senna in carriera: il kart Dap con cui Ayrton corse nel 1980 e 1981, le F.Ford Van Diemen con cui sbancò le stagione 1981 e 1982 prima in Gran Bretagna e poi anche in Europa, quindi la Ralt-Toyota F3 della vittoriosa stagione inglese 1983, la Mercedes 190 stradale usata da Senna in una gara simbolica con tutti i piloti F1 sul nuovo Nurburgring nel 1984. E poi le monoposto F1 della sua carriera: la Lotus 98 T del 1986, la McLaren-Honda Mp4/6 del 1991 e la McLaren-Ford Mp4/8 del 1993.Sarà inoltre possibile ammirare abbigliamenti e memorabilia di Senna: sei tute originali, guanti, balaclava e indumenti personali, oltre a 12 dei suoi caschi originali, tra i quali quello indossato a Estoril 1985, il giorno della prima vittoria F1 con la Lotus.

Il pianterreno, oltre a ospitare una Williams del 1994 (di proprietà di Jonathan Giacobazzi) sarà riservato alla attività a scopo benefico dell’Instituto Senna e al merchandising, con le repliche dei caschi griffati Sid Mosca, le moto Mv Agusta e Ducati dedicate a Senna, le linee d’occhiali e orologi Tag-Heuer e Hublot, dalla cui vendita l’Instituto Senna ricava delle royalties che servono a finanziare il sostegno per bambini meno abbienti.

L’entrata alle giornate del tributo a Senna è a pagamento e i biglietti giornalieri sono acquistabili fin da ora on line sul sito www.ticketone.it al prezzo di 11,50 euro. L’ingresso valido per tutto il periodo dal 30 al 4 maggio è di 30 euro.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu